Nelle sette città del Cinetour, piazze e giardini pubblici si trasformano in tanti cinematografi all’aperto e ospitano tre proiezioni, per due giorni. Tra grandi successi e titoli cult, sono tutti film d’autore, premiati, che rispecchiano un’umanità positiva e il genio poliedrico del cinema intrecciato al genius loci.

TAPPA 7
Venerdì 14 e sabato 15 luglio

Matera

Piazza San Pietro Caveoso

Venerdì 14 luglio
Ore 21.30
Sbraineff! di Domenico Ciruzzi (con Lello Giulivo, Antonella Stefanucci, Tonino Taiuti, Riccardo Zinna e attori non professionisti del luogo, 1999, 20 min.).
È notte. Tre operai di un pozzo petrolifero, in tute quasi spaziali, attraversano a dorso d’asino le valli lunari della Basilicata per raggiungere la magica festa di Santa Maria, a Stigliano, intrisa di canti e dialetti, litigi, pettegolezzi e racconti dolenti. Il passaggio dalla civiltà contadina a quella industriale rievocato sullo sfondo di una festa popolare, tra le mura dello splendido Palazzo neoclassico di Santo Spirito.

A seguire, FILM CULT
Io non ho paura di Gabriele Salvatores (con Diego Abatantuono, Dino Abbrescia, Aitana Sánchez-Gijón, Giuseppe Cristiano, Mattia Di Pierro, Antonella Stefanucci, Giorgio Careccia, 2003, 95 min).
Michele, dieci anni, vive in un paesino della Basilicata con la sorella, la madre e il padre camionista. Un giorno, in una casa diroccata, scopre in fondo a un buco un altro bambino, ridotto a una larva: è Filippo, ostaggio di una banda criminale. Nel rapimento sono coinvolti il padre e la famiglia di Michele, agli ordini di Sergio il “milanese”. Il cerchio si stringe e l’ostaggio va soppresso. Ma Michele lo salva e prende al suo posto la pallottola sparata dal padre. Dal romanzo di Ammaniti, un capolavoro che ha impresso il nostro immaginario, con le corse a perdifiato di Michele e Filippo nei campi di grano biondo.

Sabato 15 luglio
Ore 18.30
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.30
FILM GENIALITÀ
Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo (con Alessandro Gassman, Rocco Papaleo, Giovanna Mezzogiorno, Max Gazzè, Augusto Fornari, Gaetano Amato, Michela Andreozzi, 2010. 105 min.).
Nicola Palmieri, insegnante di matematica e cantante, intraprende con il suo sgangherato gruppo di musicisti e amici un picaresco viaggio in Basilicata dal Tirreno allo Ionio, per esibirsi a Scanzano. Salvatore, alla chitarra, è uno studente e un uomo fuori corso; il pescatore e bassista Franco è muto per un amore perduto: il percussionista Rocco è un villano fascinoso. Una giornalista annoiata li accompagna. Il percorso termina con un concerto alla luna e una rinascita. Al suo debutto da regista, Papaleo racconta una Lucania diversa, leggendaria, misterica e solare, con una periferia mediterranea e antieroi felici.

TAPPA 6
Venerdì 7 e sabato 8 luglio

Taranto

Piazza dell’Immacolata

Venerdì 7 luglio
Incontro in piazza con Sergio Rubini, ambassador di Genialità Italiana, moderato dal critico cinematografico Franco Montini

Ore 21.30
FILM CULT
La stazione di Sergio Rubini (con Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Margherita Buy, Pietro Genuardi, Michel Rocher, 1990, 93 min.).
In una notte di pioggia torrenziale, nella stazioncina di S. Marco di Lamia, Domenico, tranquillo capostazione, incontra Flavia, giovane e ricca donna in fuga, in attesa di un treno. Tra loro si crea un dialogo, poi un rapporto di amicizia, finché si barricano in ufficio per difendersi dal violento compagno di lei. Anche quando il treno arriverà, la vita dei due ragazzi sarà cambiata per sempre. L’opera prima da regista di Rubini, tratta dalla commedia teatrale di Umberto Marino, ha vinto nel 1990 due David di Donatello, un Globo d’Oro e due Nastri d’Argento.

Sabato 8 luglio
Ore 18.30
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.30
FILM GENIALITÀ
Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante (con Checco Zalone, Dino Abbrescia, Giulia Michelini, Fabio Troiano, Raul Cremona, Ivano Marescotti, Rocco Papaleo, 2009, 95 min.).
Checco vive Polignano a Mare e sogna di fare il cantante neomelodico. Lasciato dalla fidanzata Angela, va a Milano, dove si innamora della bella Marika, figlia di un leghista, inizialmente disinteressata alle sue goffe avances. Infine ottiene il grande successo in tv e poi l’amore di Marika. Canzonette esilaranti, una lingua ibrida, tra vernacolo e italiano, storpiati dall’ignoranza: Zalone è un “fenomeno” di stoltezza che fa riflettere gli interlocutori. Nel film, record assoluto di incassi (oltre 14 milioni di euro al box office), anche i comprimari aprono micromondi, in un copione solido, di pura comicità e mai volgare.

TAPPA 5
Venerdì 23 e sabato 24 giugno

Pescara

Parco Villa De Riseis (via Puccini, snc)

Venerdì 23 giugno
Ore 22:00
FILM CULT
Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi (con Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica , 2017, 105 min.).
Sandro è il figlio di un fruttivendolo abusivo (Rubini) e sogna di fare lo scrittore. Luciano, figlio di un giornalista, ha ambizioni indefinite. I due giovani lasciano l’Italia per approdare a Cuba, dove aprono un chiringuito sulla spiaggia e intrecciano i loro destini a quelli di altri due espatriati, Dora, bella, diversa e autentica, ed Euro60 (un magistrale Nino Frassica). Nel primo dramma di Veronesi, un picaresco atto d’amore verso gli under 30 che cercano sé stessi nel mondo, l’isola caraibica provoca uno sbandamento: Luciano si perde nei combattimenti clandestini; Sandro, come Dora, capisce cosa l’ha portato così lontano.

Sabato 24 giugno
Ore 18.00
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.00
FILM GENIALITÀ
Il posto dell’anima di Riccardo Milani (con Michele Placido, Silvio Orlando, Claudio Santamaria, Paola Cortellesi, Davide Rossi, 102 min., 2003).
In un paesino dell’Abruzzo, mille operai licenziati dalla Carair, multinazionale americana di pneumatici, iniziano una lotta serrata. Il film segue la storia di tre operai: Tonino, che mentre manifesta sogna di vivere nel suo paesino con la compagna Nina; il sindacalista Salvatore, in conflitto con il figlio disoccupato; e Mario, diviso tra la lotta politica e il tentativo di aprire un pastificio. È un film sull’amicizia, che si inserisce con sincerità nel filone operista del cinema inglese. I grandi Orlando e Placido sono affiancati dai giovani Santamaria e Cortellesi, destinati a diventare protagonisti della nuova commedia italiana.

TAPPA 4
Venerdì 16 e sabato 17 giugno

Cagliari

Giardino sotto le Mura (viale Regina Elena)

Venerdì 16 giugno
Ore 21:00
FILM CULT
Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto di Lina Wertmüller (con Mariangela Melato, Giancarlo Giannini, 1974, 125 min).
Dopo quarant’anni non ha perso smalto il cult girato in Sardegna e celebre in tutto il mondo, con l’immortale, esilarante duo di naufraghi Giannini e Melato: il marinaio comunista del sud, Gennarino Carunchio, e la signora e turista del nord, Raffaella Pavone Lanzetti, la “bottana industriale”. Naufragano in gommone su un’isola deserta, si odiano, si amano, invertono i ruoli: Gennarino padrone primitivo, Raffaella schiava sottomessa e felice. Sesso, politica, femminismo, razzismo, ineguaglianza sociale e di genere per un attimo si sciolgono nel mito dell’innocenza selvaggia.

Sabato 17 giugno
Ore 18.00
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.00
FILM GENIALITÀ
Una piccola impresa meridionale di Rocco Papaleo (con Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Rocco Papaleo, Sarah Felberbaum, Claudia Potenza, 103 min., 2012).
Don Costantino si è innamorato, si è spretato ed è stato mollato. Torna al suo paese, al Sud, dove sua madre lo esilia nel diroccato faro di famiglia. È un “cinema-canzone” quello di Papaleo. Costantino raccoglie i pezzi dell’anima e del faro, cantando il suo destino come un crooner disincantato, mentre altri improbabili volontari si uniscono all’impresa: il cognato pianista e cornuto, un’ex prostituta slovacca, una compagnia di circensi riciclata in ditta di ristrutturazione, la sorella fedigrafa e rediviva: quasi una banda musicale, scombinata e appassionata, in un bizzarro “Bolero” sudista.

TAPPA 3
Venerdì 9 e sabato 10 giugno

Cosenza

Piazza Bilotti (la nuova piazza nel cuore della città)

Venerdì 9 giugno
Ore 21:00
Incontro di Mimmo Calopresti, ambassador del genio italiano, con il pubblico

A seguire,
FILM CULT
Preferisco il rumore del mare di Mimmo Calopresti (con Silvio Orlando, Fabrizia Sacchi, Paolo Cirio, Michele Raso, 90 min., Italia, 1999).
Silvio Orlando è Luigi, dirigente affermato, separato dalla moglie, che, tornato a Torino dopo una vacanza nel suo paese natale in Calabria, non dimentica Rosario, silenzioso e solitario quindicenne, orfano della madre a causa di una faida. Luigi lo fa arrivare a Torino, dove il ragazzo inizia a lavorare per la comunità di un sacerdote, e gli fa incontrare suo figlio Matteo, svogliato e inconcludente, che cerca di colmare le sue insoddisfazioni ascoltando musica e dipingendo. Tra i due adolescenti nasce un’amicizia difficile, segnata da profonde incomprensioni. Un romanzo di formazione che Calopresti definisce un “manifesto della Calabria”, in cui emergono il desiderio di cambiare e di uscire dall’isolamento: una possibilità universale, data a ognuno di noi.

Sabato 10 giugno
Ore 18.00
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.00
FILM GENIALITÀ
Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (con Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak; comm., 97 min., 2016).
Una cena delle beffe si trasforma in un gioco al massacro, comico e amaro. Attorno al tavolo, tante coppie di amici. Al centro, le “scatole nere” di oggi: gli smartphone di tutti che, scambiati per scherzo, svelano dure verità: tradimenti, nevrosi, fallimenti, bugie. I “perfetti sconosciuti” di Genovese, interpretati da alcuni tra i migliori attori della nuova scena italiana, si conoscono da una vita e fanno il gioco della verità fin da piccoli. Chat, e-mail, sms, selfie e social sono solo l’espansione dello stesso “gioco”, che in una società liquida si allargano come cerchi nell’acqua e rivelano fragilità e ipocrisie. Ma c’è chi scopre le carte e difende la verità: il Peppe di Battiston, spartiacque di un finale alla Sliding Doors, che suggerisce che l’onestà (o la menzogna) è ancora frutto del coraggio e della nostra libera scelta

TAPPA 2
Venerdì 26 e sabato 27 maggio

Palermo

Giardino delle Rose (viale Lazio)

Venerdì 26 maggio
Ore 21.00
FILM CULT
L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore (con Sergio Castellitto, Tiziana Lodato, Clelia Rondinella, Leopoldo Trieste, Nicola Di Pinto, drammatico, 115 min, 1995).
Tornatore è universale con questa storia autoctona, dove al grande Castellitto si aggiungono i cammei di Leo Gullotta e Leopoldo Trieste. Sicilia, primi anni Cinquanta. Joe Morelli di paese in paese monta una macchina da presa e fa provini alla gente, ammiccando a De Sica e Rossellini. Le sue sono false promesse, ma grazie al suo obiettivo e oltre le sue intenzioni si compone uno straordinario capolavoro di cinema: gli attori improvvisati si raccontano in uno straordinario e poetico quadro di popolo. Alla fine Joe rivede le scene del suo “film”, quasi un’autocitazione di Tornatore che allude all’amatissima sequenza dei baci in Nuovo cinema Paradiso.

Sabato 27 maggio
Ore 17.30
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.00
FILM GENIALITÀ
La mafia uccide solo d’estate di Pif (con Cristiana Capotondi, Pif, Ginevra Antona, Alex Bisconti, Claudio Gioé, commedia, 90 min., 2013).
Pif (Pierfrancesco Diliberto), aiuto regista di Marco Tullio Giordana ne “I cento passi” nel 2000, debutta al cinema con una storia che rompe con l’omertà. Palermo. Il piccolo Arturo viene concepito il giorno in cui Riina, Provenzano e Bagarella uccidono Michele Cavataio. Da allora la sua vita è allacciata fatalmente alla mafia. Cresciuto in una famiglia passiva e in una città muta, riesce a incontrare o intervistare uomini di Stato, uomini contro il sistema mafioso, come il generale Dalla Chiesa, mentre dalla tv Andreotti gli impartisce un’ideale lezione sentimentale per conquistare la piccola Flora, di cui è innamorato. Gli anni passano, la mafia cresce in arroganza e crudeltà. Arturo si è svenduto a una tv e nella campagna elettorale di Salvo Lima. Ma la morte di Falcone e Borsellino lo risvegliano in una città finalmente cosciente

TAPPA 1
Venerdì 19 e sabato 20 maggio

Napoli

Parco del Poggio (viale del Poggio di Capodimonte)

Venerdì 19 maggio
Ore 21.00
Incontro di Edoardo De Angelis, ambassador del genio italiano, con il pubblico.

A seguire,
FILM CULT
Indivisibili di Edoardo De Angelis (con Marianna Fontana, Angela Fontana, Antonia Truppo, Massimiliano Rossi, Toni Laudadio, dramm., 2016, 100 min.).
Sono giovani, belle, innocenti. E sono gemelle siamesi, unite al bacino per una bizzarria della natura. Viola e Daisy mantengono la famiglia cantando ai matrimoni e alle feste, accettando di buon grado una vita da freak. Le cose vanno bene fino a quando scoprono di potersi dividere. Nel 2017 cinque David di Donatello sono andati al film di forte impatto del napoletano De Angelis, piaciuto alla critica e al pubblico per la potenza della storia, l’unicità della regia e l’ambientazione simbolica nell’abusata Castelvolturno.

Sabato 20 maggio
Ore 17.30
FILM PER I BAMBINI
Totò Sapore e la magica storia della pizza di Maurizio Forestieri, realizzazione di Lanterna Magica (animazione, 2003, 78 min.).
Una fiaba coloratissima nella Napoli del Settecento, con le musiche di Edoardo ed Eugenio Bennato: il cantastorie Totò Sapore, grazie alle pentole magiche regalate da Pulcinella, compie un viaggio surreale nella gastronomia partenopea. Diventa cuoco reale, si innamora di Confiance e sfugge a rivali e streghe; infine inventa la pizza e salva Napoli dall’assedio. Lello Arena doppia Pulcinella disegnato da Luzzati: Vincenzone e le pentole hanno le voci di Mario Merola e Francesco Paolantoni.

Ore 21.00
FILM GENIALITÀ
Benvenuti al Sud di Luca Miniero ( con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini commedia, 2010, 102 min.).
Record di incassi, il film del napoletano Miniero è un remake del film francese del 2008 Giù al Nord. Alla sceneggiatura del film hanno contribuito anche, improvvisando, gli attori e i cittadini del posto. Un mite impiegato delle poste brianzolo, per punizione, viene spedito a fare il direttore nel peggiore inferno (secondo lui): una cittadina del Cilento. Tra equivoci comici e ripensamenti, ritroverà proprio al sud una dimensione più umana.